Veleggiando lenti

Porto di Anzio: una regataAnzio, una passeggiata lungo il porto. Un gruppo di barche a vela, probabilmente di una scuola, sono ferme in mezzo al mare, in cerchio. Forse si stanno dando le ultime indicazioni prima di iniziare la lezione in mare, forse gli insegnanti stanno correggendo i ragazzi del corso, forse chissà… Però a vederle così mi viene semplicemente da pensare quanto basti poco, in effetti, per sentirsi liberi… O meglio, ancora più liberi di quanto solitamente siamo.

Annunci

Riflessi londinesi

Riflessi

Una passeggiata a Londra, andando verso Notting Hill, in una calda mattinata di sole. I grattacieli della capitale inglese, con le loro vetrate fatte per non far sbirciare l’interno, riescono a riflettere ciò che li circonda rendendolo ancora più particolare, interessante ed “attrattivo” per chi passeggia lungo le strade.
Sarà che mi piace giocare con questi riflessi, ma ogni volta che mi capita di guardare verso l’alto per osservare questi palazzi e le loro vetrate non posso che provare a portarmene un piccolo ricordo a casa.

Interni elicoidali

City hall: gli interni

Londra, interno del Municipio. Un edificio dalla forma particolare sia all’esterno che all’interno. La pedana dalla forma elicoidale, che costeggia le vetrate affacciate sul Tamigi, se osservata da alcuni punti del piano interrato (“lower ground floor”)riesce ad attirare tutta l’attenzione dei visitatori. Una forma che riesce a riempire senza sforzo gli spazi vuoti dell’edificio di cui mostra tutta la particolarità e stranezza senza troppi sforzi.
[PS: sapete che, dal lunedì al venerdì, il municipio di Londra è aperto anche alle visite turistiche? L’ingresso è gratuito]

Skyline e cambiamenti

Skyline in silhouette

Ennesimo viaggio a Londra, ennesima passeggiata lungo il Millennium bridge. Una giornata calda, con qualche nuvola che tappezza il cielo ed un sole che, nonostante questo, scalda chi passeggia per le strade della capitale inglese.  Un grattacielo si staglia controluce davanti a me, mentre mi guardo intorno, ed una gru mi ricorda quanto questa città riesca a cambiare rapidamente e costantemente.
In una città così grande le piccole cose da osservare sono sempre tantissime e riescono sempre a stupire chi le guarda cercando di comprendere le mille forme diverse, ma sempre uguali

Gli animali di Roma

Gabbiani in centro

Dico sempre che Roma è una città che, nonostante il suo caos ed alcuni aspetti poco digeribili, riesce a colpire sotto (tantissimi) altri punti di vista. Il martedì e giovedì vado, da circa un mese, a seguire un corso di inglese a piazza di Spagna e, arrivandoci con i mezzi, passo sempre da Piazza Venezia: proprio qui (anzi a piazza di San Marco, per essere precisi), un giorno, ho incrociato questa coppia di gabbiani che si godeva il sole di quella calda giornata.
Non si sono minimamente scomposti nemmeno di fronte ad una “nuvola” di persone che stavano li a fotografarli.