Colori e sensazioni

Il tramonto dalla spiaggia

Ci sono dei momenti che, con i loro colori, riescono a incantare ed a far rilassare gli spettatori. Il tramonto è uno di questi momenti, soprattutto verso la fine, quando il sole sta “finendo di calare”. I colori caldi sanno “scaldare” chi guarda e, se visto dal “posto giusto”, lo spettacolo è ancora più bello, particolare e difficilmente si riesce a distogliere lo sguardo

In posa

Gabbianella "in posa"

Gli animali, lo dico e ripeto spesso, sanno essere curiosi, carini ed hanno atteggiamenti simpatici. Durante la passeggiata al porto – canale di Fiumicino ne abbiamo incrociate molte e questa ci ha colpiti perché, in alcuni istanti, sembrava mettersi quasi in posa per noi che le stavamo scattando delle fotografie. Aveva un’espressione decisamente curiosa ed incuriosita e, ovviamente, non ho potuto resistere a scattarle una foto da portarmi a casa. Come fare a resistere?? 🙂

Per non dimenticare

Ghetto di Roma: pietre d'inciampo

Se avete mai passeggiato per Roma, in particolare per le stradine del centro, vi sarà capitato di vedere questi “strani sampietrini”: solo le pietre d’inciampo, un’idea di Gunter Demnig (un artista tedesco) per ricordare i cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti. Nomi (e cognomi), data di nascita, di deportazione e di morte nei campi di sterminio. Delle “semplici pietre” per una riflessione molto meno semplice e più profonda.

[PS: non pubblico questa foto per alimentare discussione politiche e vi chiedo, quindi, di evitarle]

Attimi

Primi edifici del percorso

Viaggiando molto mi capitano spesso quegli attimi di cui devi fare assolutamente una foto. Come in questo caso, durante la visita a Pompei di inizio gennaio, quando non ho potuto fare a meno di scattare questa foto. Mi ha colpita il “contrasto” della ragazza in confronto agli antichi palazzi; mi ha colpita il fatto che, in quel momento, ci fosse solo lei nonostante Pompei sia sempre strapiena di persone; mi ha colpita catturando immediatamente la mia attenzione rispetto a tutto il resto che mi accadeva intorno.
Vi capitano mai questi momenti?

Mare d’inverno

Tramonto a Torregaveta: la spiaggia

Per chi è “amante del genere” il mare è sempre il mare, è sempre speciale. D’inverno (anche se quest’anno dubito che ci sia stato davvero) le spiagge sono ancora più particolari, “magiche”, riescono a catturare e catalizzare su di loro le attenzioni di chi passeggia nei dintorni soprattutto verso l’ora del tramonto. In questa foto, scattata sabato scorso, mi trovavo a Torregaveta, Bacoli, vicino Napoli e siamo arrivati qui a fare qualche foto per un cambio di programma. Più la giornata si avvicinava all’ora del tramonto più il nostro panorama diventava più particolare, magico, avvolgente. La luce, piano piano, mentre iniziava a calare diventava anche più calda ed avvolgente.
Non c’è niente da fare, i tramonti mi colpiscono sempre al cuore lasciando tutti il loro segno indelebile che mi porterò sempre tra i ricordi dei viaggi.

Città, cortili ed architettura

Palazzi del centro

Ci sono angoli particolari anche nelle città più grandi e caotiche, Roma compresa. Qui mi trovavo in pieno centro storico, a pochi passi da Fontana di Trevi. Più mi avvicinavo a questo palazzo, particolare ed affrescato (oltre che “nascosto su se stesso”), più mi attirava scoprirne qualcosa in più. Appena entrata ho guardato in su (spesso mi è stato fatto  notare di fare foto “guardando in alto” e poche guardando davanti) sono rimasta colpita dal tetto del suo cortile interno: potevo esimermi dal fargli una foto? Ovviamente no e questo è il risultato.

Riflessi tra i ciottoli

Riflessi tra i ciottoli

Una mattinata passata a Pompei dopo una notte di pioggia, notte che si è lasciata dietro strade umide (e scivolose) e qualche pozzanghera. Mi piace osservare le pozzanghere perché con i loro riflessi, alle volte, ci mostrano il mondo un po’ diverso da come lo vediamo noi. A Pompei molte pozzanghere si sono formate tra i ciottoli delle strade e, così, “restringevano” il mondo quasi a nascondercene i riflessi.